Omnibus Londra - tradizioneattacchi.eu shillibeer

Omnibus Londra - tradizioneattacchi.eu

28/09/2020
Vai ai contenuti

Menu principale:

Omnibus Londra

Viaggiare

Gli omnibus parigini
del signor Shillibeer

Nel luglio 1829 George Shillibeer rivoluzionò i trasporti di Londra iniziando il primo servizio di bus pubblici. Sì ispirò ad un francese che aveva già un servizio bus a Parigi e per questo decise di utilizzare la parola francese omnibus per la sua pubblicità. Le folle si riunirono a Paddington Green per celebrare il primo omnibus “costruito secondo il modello parigino” come era stato stabilito. Tre cavalli tiravano la carrozza da 22 passeggeri, i quali per un biglietto da uno scellino e sei pence (che equivale oggi a 3,59 sterline) venivano trasportati da Bank a Islington passando per Angel. Guidato da un conducente, una persona di grande rispettabilità, i due omnibus del signor Shillibeer partivano quotidianamente da Paddington  e The City rispettivamente con un intervallo di 3 ore.

Le tariffe erano inferiori a quelle dei trasportatori di tappa corta (vetturini), non era richiesta la prenotazione in anticipo e i passeggeri venivano tirati su ovunque lungo la strada. Questo servizio di bus divenne così popolare che entro un anno erano comparse ben sei compagnie rivali. Nell’arco di 3 anni 90 bus correvano sulla strada tra Paddington e Bank e c’era anche un secondo servizio Tra Hammersmith e Somerset House. La maggior parte degli omnibus avevo una licenza per trasportare 50 passeggeri al suo interno mentre altri 4 potevano salire sul tetto con il conducente.

Gli omnibus avevano trucioli di legno sul pavimento e le persone si sedevano su delle panchine lungo entrambi i lati. Su un gradino esterno stava il conducente che raccoglieva i biglietti e cercava di mantenere l’autobus il più possibile pieno. Per fermare il bus bastava battere sul soffitto o pungolare il conducente. Questo metodo semplicistico fu presto sostituito da una campanella mentre una compagnia utilizzava un dispositivo fatto da 2 stringhe di cuoio attaccate alle braccia del conducente e i passeggeri tiravano la destra o la sinistra per indicare da quale lato della strada volevano essere lasciati giù.

Alla fine del 1835 c’erano 600 bus operanti nella capitale. A questo punto il signor Shillibeer era invecchiato, lo stress di gestire una compagnia e di trattare con la crescente competitività dei rivali lo avevano fatto ammalare. Quindi l’uomo che era stato il pioniere del “commute” si ritirò, tuttavia non aveva finito. Trasformò i suoi bus in carri funebri così la “Shillibeer’s Original Omnibus” si trasformò nella “Shillibeer’s Carri Funebri”.

Torna ai contenuti | Torna al menu